Intel aggiorna la gamma Pentium

Al CES Intel ha presentato i suoi nuovi processori Core di settima generazione, questo lo sappiamo bene o male tutti, ma ha anche annunciato il rinfresco della sua linea low-budget Pentium con l’introduzione dei nuovi Pentium G4600 e 4620, con relativa versione T a basso consumo, e G4560.

La miglioria principale che ricevono i nuovi processori è l’introduzione dell’HyperThreading, la tecnologia di Intel presente nei processori i3 e i7, che utilizza alcune parti inutilizzate della CPU per altre operazioni creando altri due “core virtuali” per migliorarne le prestazioni. Nessun processore Pentium aveva mai avuto questa funzione prima d’ora, se si considera Pentium come linea a basso budget e non come le vecchie CPU high-end dei primi anni 2000. Oltre all’HyperThreading, Intel ha incrementato i colori supportati a 1 miliardo (profondità colore a 10 bit), introducendo la grafica Intel HD Graphics 630 e mantenendo il TDP invariato per tutti i modelli.

Questo aggiornamento fa fare un bel passo in avanti in fatto di prestazioni agli economici Pentium, i cui prezzi rimangono invariati: si parte dai 64$ per il G4560 fino ad arrivare ai 93$ del G4620, che però è una cifra fin troppo vicina ai 117$ del più economico degli i3, che garantisce performance decisamente più elevate. Se però state cercando un processore adatto ad un PC di fascia bassa, sarebbe saggio prendere in considerazione i nuovi Pentium.

Fonte: PC World

Edoardo Ghisio

Author

Edoardo Ghisio

Scrivo di tecnologia, videogiochi e musica. Tutto qui.

Up Next

Related Posts

Discussion about this post