Come funziona lo Smartwatch

Lo Smartwatch è utile nelle nostre giornate?

0 82

Gli smartwatch fanno parte di quel mondo definito “wearable technology”, ovvero “la tecnologia da indossare”; sono orologi intelligenti e possono essere  un’estensione del proprio smartphone a tutti gli effetti.

Tra le utility di natura troviamo le app di monitoraggio (contapassi, battito cardiaco , monitoraggio del sonno ecc..) e il  GPS.

Gli smartwatch possono collegarsi tramite bluetooth, rendendo possibile l’interazione con le app installate sul telefono in modo da arricchire le sue utility.
Alcuni smartwatch, invece, sono dotati del supporto per la SIM, risultando indipendenti dallo smartphone: si potranno quindi effettuare e ricevere telefonate, messaggi e fare tutto quello che normalmente si fa col cellulare, senza il bisogno di collegarlo ad esso.
Importanti possono risultare la presenza di un altoparlante e un microfono che vanno ad arricchire i modi d’uso dell’orologio: ci permettono di ascoltare messaggi e/o registrarne, e se sono presenti entrambe le feature, anche di effettuare una conversazione tramite orologio.

 

Lo smartwatch può aiutare a migliorare il proprio stile di vita grazie al rilevamento dei vari obiettivi quotidiani, aiuta a tenere sotto controllo la frequenza cardiaca e i vari picchi del cuore (cosa particolarmente utile quando si fa attività fisica), permette di migliorare le proprie abitudini controllando le ore attive e nonla qualità del sonno e dello stress, peso, calorie introdotte attraverso gli alimenti e quelle consumate con il movimento nel corso della giornata.

Insomma, per chi pratica sport lo smartwatch può essere indispensabile per monitorare e migliorare le proprie performance atletiche.

 

Utile anche se non si vuole avere sempre il cellulare tra le mani o se si lavora, in quanto è possibile leggere notifiche, messaggi e visualizzare le chiamate in entrata senza dover utilizzare lo smartphone.
CI permetterà quindi di smistare messaggi e chiamate, rispondendo solo a quelle che per noi sono necessarie.

 

Decidere di acquistarlo è una scelta soggettiva, sia di tasche che di utilità. Tutto dipende dalla funzionalità che ci occorre e se ci occorre: se pratichiamo molto sport, se lavoriamo con le mani, se il nostro lavoro non ci consente di guardare il cellulare, se il nostro lavoro riguarda lo sport, e così via.

Quindi, dato che non tutti gli smartwatch hanno le stesse funzioni, è importante informarsi per orientarsi bene sulle funzionalità adeguate alle nostre esigenze e possibilità.
Poniamo pertanto l’attenzione anche al rapporto qualità/prezzo, alla durata della batteria, alla resistenza all’acqua e alla qualità del display.

Anche la qualità del cinturino merita la giusta attenzione: scegliere uno Smartwatch con cinturini intercambiabili può tornare utile per usarlo in diverse situazioni, cinturini più resistenti per attività più estreme, ecc.
Ma non sono solo la qualità e l’utilità che rendono uno smartwatch “perfetto”, ovviamente anche il gusto estetico incide sull’acquisto dell’orologio, poiché ne esistono di varie dimensioni e forma, con display rotondo o quadrato; in colori particolari e con fantasie, con veri e propri swarovski oppure più basici, e via dicendo.

 

           

Vi è stata utile la spiegazione? Speriamo di aver risolto i dubbi e indirizzato su quali parametri valutare per acquistare uno device da polso.

 

 

 

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.