La Tecnologia semplice da leggere.

Cosa sono le cuffie in-ear e quali scegliere

Vi sarà capitato di imbattervi nella definizione di cuffie in-ear, magari mentre eravate in cerca di un auricolare sul web: se non sapete di cosa si tratta, tenteremo di dissipare i vostri dubbi.

Per auricolare in-ear, o intraurale, si intende quel tipo di auricolare che si infila direttamente all’interno della cavità aurale, senza però spingerli fino all’interno dell’orecchio, come molti erroneamente fanno, ma semplicemente appoggiandoli. Grazie alla loro forma, isolano l’orecchio e permettono di ascoltare la musica senza interferenze esterne.

Ora che sapete cosa sono, nel caso in cui siate interessati, potete dare un’occhiata alla nostra selezione di cuffie in-ear, e scegliere quella che più fa per voi.

Parasom R2

Per chi non ha particolari prestese in fatto di qualità audio, a 13€ le Parasom R2 offrono delle prestazioni soddisfacenti: suono pulito anche se un po’ piatto, costruzione in metallo e plastica e linea apprezzabile. Sono dotate di telecomando, da cui rispondere alle chiamate e navigare tra i brani del catalogo musicale, anche se non è presente il tasto del volume. Compatibili con tutti i dispositivi Android. Se non siete propriamente degli audiofili e volete spendere il meno possibile, questa è una delle scelte migliori.

Xiaomi Hybrid

Tutti ormai conosciamo Xiaomi: prodotti di qualità a prezzi davvero concorrenziali. Oltre a produrre smartphone, smartband e laptop, il colosso cinese ha anche una gamma di auricolari, inaugurata con le Xiami Piston. Le Hybrid sono considerate tra le cuffie con il miglior rapporto qualità/prezzo sul mercato: a 24€ offrono una qualità audio (e costruttiva) degne di avversari in vendita al triplo. Sono fabbricate in acciaio inox e dotate di tecnologia Hybrid IEM, che garantisce un fedeltà nel riprodurre tutte le frequenze senza pari, presente soltanto su auricolari estremamente più costosi. Infine, sono anche molto belle sia nel corpo principale sia nel telecomando, compatibile ovviamente Android.

 Soundmagic E10

Un altro auricolare dall’eccelente rapporto qualità prezzo: Soundmagic E10 offre una riproduzione dell’audio ottimale, sopratutto con le basse frequenze, ed una costruzione completamente in metallo. Il cavo intrecciato antinodi è dotato di telecomando compatibile sia con Android che con iOS, feature che non tutti i concorrenti possono vantare. Sono dotate di custodia che contiene anche diversi gommini di ricambio.

Sennheiser Momentum In-Ear

Sennheiser è uno degli specialisti del settore audio, con decadi di esperienza in cuffie di ogni genere, e queste Momentum In-Ear lo dimostrano. Frequenze cristalline, anche se quelle basse sono leggermente enfatizzate, come per quasi tutti gli auricolari, e buona qualità costruttiva. Anch’esse sono dotate di custodia e gommini di ricambio. Purtroppo, vi sono due versioni differenti per Android e iOS.

Beyerdynamic iDX 200 iE

L’ultima cuffia che vi proponiamo è la più costosa (circa 150€), ma non in senso assoluto, poichè vi sono auricolari hi-fi dal costo ben maggiore, ma che non avrebbe senso elencare, poichè chi può spendere tre/quattrocento euro è in genere un vero appassionato e sa già come orientarsi. Queste Beyerdynamic iDX 200 iE sono molto eleganti, costruite in metallo e forniscono un suono pulito su tutte le frequenze supportate (da 10 Hz a 27 kHz), senza i bassi preponderanti presenti su altri concorrenti nella stessa fascia di prezzo (Beats, Bose…). Unite ad un buon DAC portatile e ad una libreria esclusivamente in WAV e FLAC, queste cuffiette appagheranno anche l’audiofilo.

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.