Incontri online: come si sono evoluti

0 223

I siti di incontri sono nati insieme con Internet, cioè alla fine degli anni ’90. Da allora molte cose sono cambiate nel campo della tecnologia. E questi servizi, nati per aiutare i single a trovare nuovi partner, sono sempre più raffinati nei loro strumenti.

Conquiste tecnologiche che noi utilizziamo quotidianamente, come ad esempio la geolocalizzazione (pensiamo al solo Google Maps) sono in realtà il volano per un’innovazione strabiliante nel modo che i single di tutto il mondo hanno per connettersi tra loro.

Hands of dating app users holding mobile phones. Single people looking for partners on internet. Flat vector illustration. Perfect match concept for banner, website design or landing web page

Geolocalizzazione

 

Iniziamo dunque con la geolocalizzazione, un’innovazione di qualche anno fa che ci ha facilitato incredibilmente la vita e che può cambiare in meglio il nostro modo di fare dating online, su Flirtsenzalimiti quando ci si iscrive bisogna indicare il comune di residenza, in modo da poter trovare single in cerca di un partner nelle vicinanze.

Ma se ci si trova in viaggio o in vacanza e si vogliono conoscere persone in un luogo diverso dal proprio spazio abituale? Basta cambiare il parametro “località”, la geolocalizzazione consentirà di trovare profili riferiti a quella specifica area.

Insomma, il meccanismo è lo stesso di quando utilizziamo Google Maps per cercare la miglior pizzeria o una farmacia, non in tutta la città o vicino all’ufficio dove lavoriamo, bensì all’interno di un’area da noi scelta.

Questo oggi ci sembra normale, una tecnologia quasi sdoganata, ma dal punto di vista dell’avanzamento tecnologico e del successo dei portali per appuntamenti è stato un cambiamento epocale. Intervistando diverse coppie è possibile scoprire quanti amori siano nati grazie alla funzionalità della geolocalizzazione.

 

Verifica delle foto

 

Perché i siti di incontri funzionino come devono, è assolutamente necessario che siano spazi sicuri per gli utenti. Un tempo, quando il web era un territorio molto più “selvaggio”, le persone potevano avere paura di incontrare sconosciuti contattati online, perché questi potevano rivelarsi in realtà dei malintenzionati o comunque persone diverse da chi assicuravano di essere.

 

Oggi è tutto cambiato e i siti di incontri sono uno spazio sicuro: per questo il loro utilizzo è aumentato esponenzialmente negli scorsi anni. Ma come è avvenuto questo cambiamento? 

Prima di tutto con un aumentato interesse da parte dei clienti e dei programmatori, oltre che dei legiferatori europei, al tema della sicurezza su internet ad ogni livello. 

I migliori portali di incontri hanno assunto staff di moderatori, hanno elaborato sistemi per garantire privacy e anonimato per impedire la copia, il download e il riutilizzo esterno delle foto personali degli utenti. Le procedure di sicurezza e privacy così rigorose hanno incoraggiato sempre più persone a mostrare sui portali di incontri il loro vero volto senza dover nulla temere.

Ed ecco come la verifica delle foto è diventata centrale, perché ad oggi sulla maggioranza dei portali di incontri è vietato inserire foto che non siano personali: non solo per eventuali violazioni di copyright, ma anche e soprattutto per garantire che il web sia popolato da persone vere e non da utenti fake nascosti dietro profili falsi.

Ecco allora che la verifica fotografica, insieme a tutte le innovazioni dette prima, ha reso più facile e sicuro per i single incontrarsi tra loro e ha debellato molte delle più comuni insidie in passato presenti sul web.

 

Matching basato sulle caratteristiche comuni

 

I siti di incontri rinnovano e rielaborano costantemente il loro algoritmo, che è la vera e propria chiave di volta che consente agli iscritti di trovare match compatibili con cui costruire relazioni romantiche. 

Il sistema di matchmaking, in parte automatizzato e in parte personalizzabile, nasce per abbinare potenziali partner secondo le loro caratteristiche compatibili. È l’utente a definire un potenziale ritratto di “partner ideale” secondo fattori come: orientamento sessuale, età, vicinanza al proprio domicilio, grado di istruzione, religione, hobby preferito, tipo di fisico e tanto altro. 

L’algoritmo altro non fa che “presentare” allora, all’utente, persone che rispettano queste caratteristiche e dunque potrebbero essere interessanti per lui. Gli algoritmi si aggiornano di anno in anno diventando sempre più raffinati e aiutando le persone a incontrare chi vorrebbero. Consideriamo infatti che i siti di incontri hanno in media moltissimi iscritti, il che significa diverse migliaia: con questi sistemi avanzati trovare persone compatibili diventa più facile ed elimina potenziali fonti di stress.

Naturalmente gli utenti hanno la possibilità di influire sull’algoritmo scegliendo sempre nuove preferenze e possono sempre continuare a utilizzare sistemi come il matching casuale o la ricerca libera.

Per concludere, tutte le tecnologie web che usiamo nella nostra vita quotidiana (la geolocalizzazione per spostarci,  i sistemi di sicurezza per navigare online, gli algoritmi per vedere su Facebook i post dei nostri migliori amici) sono entrate a pieno titolo nei servizi di dating rendendoli sempre più performanti. In questo come in altri casi la tecnologia rende più semplice la nostra attività quotidiana.

close
Iscriviti alla newsletter!

È super facile restare aggiornati 🤟

Ricevi ogni settimane le ultime notizie e guide targate Plusrew.com