Come pulire lo stereo

0 889

La maggior parte di noi ha uno stereo in casa, che siate un audiofilo in possesso di un sistema hi-fi da svariate migliaia di euro o un normale appassionato di musica. É quindi molto utile sapere come prendersi cura del proprio stereo, per mantenerlo sempre in condizione di operare al massimo della fedeltà audio e per allungarne la vita operativa.

Come pulire lo stereo dalla polvere

L’operazione che più spesso siamo costretti a fare se in possesso di un impianto stereo è spolverare: la polvere si accumula in men che non si dica in ogni anfratto della casa, compreso quindi amplificatore, casse e tutti gli accessori annessi. Il miglior metodo per sbarazzarsene è utilizzando un panno appena appena umido, preferibilmente in pelle, in modo da non creare fenomeni elettrostatici che renderebbero inutile la pulizia, visto che la polvere appena sollevata andrebbe a depositarsi di nuovo sulla superficie; una volta data una passata, asciugate con un panno asciutto. Non è il caso di utilizzare prodotti antistatici poichè potrebbero rovinare le superfici dei componenti, basta un po’ d’acqua. Anche un pennello in setola è adatto allo scopo, sopratutto per operare negli angoli. Nel caso in cui ci sia tantissima polvere, soffiatela prima via con il compressore da una distanza di sicurezza.

Nota a parte per il giradischi: per pulire il tappetino in gomma è sufficiente usare un panno umido o una spazzola, ma nel caso in cui questo sia in tessuto potete usare una spazzola o ancora meglio un aspirapolvere. State ben attenti a non usare liquidi, poichè rischiereste di sformarlo. La cinghia va mantenuta elastica con del silicone spray, mentre le parti con cui va a contatto vanno semplicemente pulite con un batuffolo di cotone imbevuto nell’alcool. Per le superfici vale lo stesso discorso fatto sopra.

Se avete un lettore CD, la procedura per pulirlo non è semplicissima, ma potrebbe risparmarvi l’acquisto di un nuovo lettore: per prima cosa dovete aprire il lettore e, con molta cura, scollegare i cavi che collegano la lente alla scheda madre. Una volta individuata la testina, rimuovete lo sporco con un semplice cotton fioc appena inumidito, avendo premura di non bagnare i circuiti adiacenti, con un movimento rotatorio. Potete quindi procedere all’asciugatura con un altro cotton fioc asciutto, per poi rimontare il tutto. I vostri CD suoneranno bene come non mai. Potete inoltre usare gli appositi CD pulisci-lente, come ad esempio questo per dare il tocco finale.

Altri consigli per la manutenzione dello stereo

Per mantenere lo stereo in condizione di operare sempre al massimo, potete seguire questi altri consigli. 

La luce solare diretta può scolorire le superfici, ed è quindi consigliabile evitare di lasciare il proprio stereo ad arrostire al sole. Nel caso non sia in uso copritelo con delle lenzuola o simili.

Per evitare di far entrare la polvere, potete usate delle griglie parapolvere delle casse, ma ricordate di toglierle e spolverarle ogni tanto.

Badate bene che la stanza in cui è posizionato l’impianto stereo non sia eccessivamente umida, poichè le parti elettriche potrebbero ossidarsi alla lunga.

E infine…suonate solo buona musica!

Interessati ad uno stereo di alta qualità ad un prezzo abbordabile? Date un’occhiata alla recensione del Panasonic PMX 100!

Scrivi una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.