RX 480 con un pericoloso difetto di alimentazione?

0 467

Dalla recensione di Tom’s Hardware della nuova AMD Radeon RX 480 emerge una grave criticità riguardante il suo consumo energetico: la scheda video assorbirebbe in media più potenza dallo slot PCI Express del massimo concesso negli standard. Nel subreddit /r/Amd si è aperta una discussione a riguardo, che ha suscitato l’interesse della stessa AMD, che è intervenuta attraverso un suo responsabile del Technical Marketing.

La RX 480 assorbirebbe più potenza dallo slot PCIe del massimo considerato sicuro

La RX 480, come la maggior parte delle schede video attuali, assorbe potenza sia dai connettori PCIe dell’unità di alimentazione che dallo slot PCIe stesso. Tuttavia, le specifiche dello standard consentono ai dispositivi aderenti ad esso di assorbire soltanto un massimo di 75W dai pin di alimentazione dello slot, massimizzato sui 66-67W per l’uso reale.

Un’anomalia nell’assorbimento di potenza potrebbe rendere seriamente rischioso l’overclock

Secondo la recensione di Tom’s Hardware, la RX 480 in gioco assorbirebbe soltanto dallo slot una media di 79W, con un minimo di 24W e un massimo di ben 142W. La situazione è diventata ben peggiore durante i test di overclock, che hanno portato alla seguente dichiarazione:

Abbiamo omesso i test di overclock e overvolt a lungo termine, poiché la potenza assorbita dai soli pin di alimentazione dello slot PCIe è arrivata ad una media di 100W, con picchi di 200W. Semplicemente non vogliamo [eseguire test simili] sul nostro sistema di prova.

Nella recensione Tom’s Hardware si sofferma nel fare chiarezza su quali potrebbero essere le conseguenze reali del problema

Per essere chiari, la vostra scheda madre non rischia di prendere fuoco. Gli standard però esistono per un motivo. Tutti i componenti attorno lo slot PCIe e lungo la linea tra lo slot e il connettore di alimentazione ATX 24-pin potrebbero soffrire per tali picchi. A seconda del design della vostra piattaforma, oltretutto, potrebbero anche presentarsi dei problemi di audio.

In condizioni normali, non si tratta di situazioni critiche. Tuttavia può essere rischioso overclockare una scheda con simili problematiche su motherboard di fascia bassa, che potrebbe avere componentistica interna di scarsa qualità.

Si tratta davvero di una criticità così grave?

Per portare ulteriori esempi, anche schede video “passate alla storia” per consumi energetici superiori alla media, come le varie GTX 480 e R9 290, si limitano a trarre dallo slot PCIe un massimo di 40-50W. Una tale anomalia nella RX 480 potrebbe essere dovuta alla scelta di AMD di utilizzare un connetore di alimentazione esterno da 6 pin anziché da 8, che è più o meno lo standard per le schede grafiche di questa fascia.

È anche vero che non è la prima volta che si parla di schede con simili criticità per il consumo energetico dalle linee PCIe. Si erano già rilevati valori fuori dalla norma con la GeForce GTX 960 Strix di Asus, che tuttavia eccedeva il limite soltanto con dei picchi occasionali.

La risposta di AMD: la RX 480 ha superato i test di conformità allo standard PCIe

L’utente Reddit /u/AMD_Robert, per il Technical Marketing ufficiale di AMD, dichiara che la RX 480 ha superato i test di conformità PCIe con PCI-SIG, il consorzio che si occupa dello standard. Secondo quanto asserito soltanto alcune schede presenterebbero simili comportamenti anomali, e AMD, dopo aver investigato ulteriormente, si sarebbe messa al lavoro per eliminare problemi di sorta.

Avremo da aggiungere altro al topic non appena avremo la possibilità di investigare sulle problematiche, ma vale la pena ricordare che sono un piccolo numero su centinaia di recensioni della RX 480 hanno incontrato simili difetti. Chiaramente ciò significa che si tratta di anomalie, non della regola, e stiamo lavorando per portare il numero di esemplari fallati a zero.

I problemi potranno essere risolti con aggiornamenti dei driver o del BIOS?

Secondo HardWare.fr non si tratta di nulla che può essere risolto tramite cambiamenti nei driver o nel BIOS. Sarebbe necessario un nuovo design del PCB, cosa che implica che le RX 480 reference difettose debbano tenersi il problema, e che le custom, in uscita a breve, potrebbero tranquillamente esserne prive.

Una soluzione temporanea potrebbe richiedere l’abbassamento dei limiti di di consumo energetico della GPU, ma ciò si tradurrebbe in un danneggiamento delle prestazioni.

No, l’assorbimento di potenza anomalo non può essere risolto tramite BIOS o driver. Serve un cambio di PCB. È sempre possibile abbassare i consumi energetici dell’ASIC, ma ciò ridurrà le performance.

Quali sono le conseguenze legali di tutto ciò?

In un post nel forum di HardOCP un utente ha tentato di prevedere le conseguenze dal punto di vista legale della vicenda, specificando però che, pur essendo un avvocato, non si occupa di diritto dei marchi—le seguenti affermazioni potrebbero quindi rivelarsi in parte inesatte.

Secondo il contratto di licenza per la specifica PCIe, se AMD non risolverà il problema nei prossimo tre mesi, non sarà in grado di chiamare la RX 480 una scheda PCI Express. Se lo faranno, negli Stati Uniti la vendita potrebbe esserne bandita in quanto merce contraffatta. Non ci si aspetta il beneplacito del PCI-SIG, poiché se dovessero concedere ad una RX 480 che non rispetta gli standard di fregiarsi del nome di scheda PCIe, il consorzio potrebbe perdere il marchio di fabbrica, poiché verrebbe in questo modo invalidato.

 

close
Iscriviti alla newsletter!

È super facile restare aggiornati 🤟

Ricevi ogni settimane le ultime notizie e guide targate Plusrew.com